Pubblicità per pizzeria

0
1580

La pubblicità per pizzeria è sicuramente uno dei temi caldi quando si parla di food marketing. Il mondo pubblicitario grazie ad Instagram, ai blog e alle varie piattaforme social sta drasticamente cambiando, diventando uno scenario pieno di possibilità, che tuttavia, bisogna saper cogliere. Vediamo alcuni consigli per la tua pubblicità per pizzeria.


Cerchi un gruppo Facebook per imparare a promuovere la tua pizzeria? Scegli mrktgram!
Cosa bisogna fare per iscriversi? È tutto molto semplice. Clicca qui per richiedere l'iscrizione immediata.

All'interno del nostro gruppo chiamato Marketing per pizzerie scoprirai contenuti per promuovere la tua pizzeria, guide, strategie e consigli di marketing. Inoltre avrai accesso ai migliori articoli da dove imparare tutte le tecniche segrete di promozione e la possibilità di interagire con la community per scambiare idee ed opinioni. Non è tutto! Gli iscritti al gruppo troveranno articoli e contenuti di mrktgram in anteprima! Cosa aspetti? Iscriviti subito!. Clicca qui per richiedere l'iscrizione immediata.

I tuoi clienti

Il passaparola si è evoluto, grazie ai social network come Instagram abbiamo la possibilità di scattare una foto alla nostra pizza preferita e condividerne, oltre la pietanza, il luogo, i vari hashtag, tag verso altri utenti e una descrizione.

Ciò significa che i tuoi clienti diventano i tuoi “influencer”, il post sarà visto da tutti i loro amici che andranno a commentarlo, mettere like e scoprire, tramite il tag verso la tua pizzeria, il tuo locale. Un ottimo modo per farsi pubblicità senza grosse spese.

Come incitare i tuoi clienti a fare una foto alle tue pizze o all’interno del tuo locale?

  • Regala loro un coupon sconto.
  • Offri delle promozioni esclusive.
  • Timbri sulla carta fedeltà

Cashback e carte fedeltà

Cashback World

Il Cashback è la nuova frontiera della fidelizzazione verso i tuoi clienti, questo servizio ti consente di “regalare del denaro” ad ogni acquisto nel tuo locale da parte dei tuoi clienti. Parliamo di cifre che vanno dall’1% al 5% del prodotto acquistato dai tuoi clienti, facciamo un esempio:

  1. Mario entra nella tua pizzeria e compra una pizza margherita.
  2. La pizza ha un costo di € 5.00 e subito dopo il pagamento, grazie alla piattaforma di Cashback, riceverà una piccola quantità di denaro, potrai decidere tu quanto impostare da 1% al 5%.

Questo tipo di servizio è molto utile, poichè, genera nella mente del cliente un meccanismo di fidelizzazione e un input maggiore a tornare ad acquistare presso il tuo locale.

Uno dei migliori servizi di Cashback è Cashback World:

Carta fedeltà

Negli ultimi anni le carte fedeltà hanno nuovamente preso piede negli esercizi commerciali di piccole e grandi attività. Sostanzialmente si tratta di una carta, dal formato di un biglietto da visita, con degli appositi spazi bianchi per i timbri.

Questi vengono applicati ogni volta che voi acquistate dentro ad un negozio convenzionato, al raggiungimento di un tot di timbri avrete un coupon omaggio o un regalo da parte dell’attività.

Cos’è la carta fedeltà in breve e come utilizzarla per i tuoi clienti:

  • Una carta che puoi farti realizzare facilmente da un grafico o da una tipografia con il tuo logo. Formato consigliato: biglietto da visita. Ricordati di acquistare anche un timbro personalizzato che andrai a mettere nella carta ogni volta che il cliente fa un acquisto nella tua attività.
  • Nel retro della carta saranno, come detto, presenti degli spazi per la timbratura. Al raggiungimento di tutti gli spazi disponibili, regalerai al cliente un coupon, un prodotto o un’offerta esclusiva.

Brand identity

La brand identity è un fattore molto importante che distingue il tuo locale dai tuoi concorrenti. Sarebbe davvero impensabile nel 2019, anni successivi compresi, aprire un’attività senza un tocco di originalità ed un’immagine coordinata.

Cos’è l’immagine coordinata:

  • L’immagine coordinata è l’insieme del logo, temi, valori, colori e stile della tua attività. Il design che hai scelto per i menù, così come quello per il biglietto da visita, brochure, flyer, abbigliamento professionale (cappellini, t-shirt), packaging e stile comunicativo.
  • Il tuo sito web, il profilo Instagram o social network in genere, i tuoi video, i servizi online che offri ai tuoi clienti.

Distinguersi dai competitors

Oltre ad una differenziazione dal punto di vista grafico e comunicativo puoi pensare di raccontare chi sei, cosa fai, la storia del tuo locale e i valori che vuoi trasmettere ai clienti, tramite delle apposite brochure e cataloghetti da piazzare, con l’ausilio di un espositore, all’interno del tuo locale, in un punto di vista strategico come la zona di entrata, l’area vicino la cassa pagamenti oppure in una zona vetrinetta da te adibita.

Potrebbe interessarti: vendere prodotti tipici su Instagram

espositore da terra
Esempio di espositore

Espositori pubblicitari consigliati:

  • Sigel porta avvisi da tavolo: perfetto per inserire flyer, infografiche e piccoli opuscoli.
  • Yuan porta cataloghi: ottimo per presentare un catalogo, un libretto oppure opuscoli che raccontano la storia della tua attività.
  • Update display: un espositore ideale per raccogliere brochure.
  • Porta brochure: un solido e resistente espositore per esterni in grado di accogliere brochure, flyer e stampe di vario tipo.

Packaging e piatti creativi

Come abbiamo detto l’immagine coordinata è veramente un elemento distintivo di grande importanza, ci permette di distinguere noi dagli altri in modo univoco.

Un’altra grande novità che puoi portare nella tua pizzeria e utilizzare questo suggerimento per la pubblicità alla tua attività è il mondo legato al packaging ed al servizio delle due pizze e pietanze in genere.

Esempi di packaging originali per l’asporto:

  • Box pizza 1 (box pizza molto comuni, puoi comunque giocare con una grafica originale in sintonia con la tua immagine coordinata)
  • Box pizza originali (un link con alcuni box da asporto davvero originali da cui prendere spunto)

Solitamente alla pizza accompagnamo patatine o altri contorni, ecco alcuni modi originali per servire i tuoi clienti, ricorda che i box cartacei possono essere personalizzati con grafiche da te create, un’ottima idea per sviluppare la tua brand identity insieme al tuo grafico o tipografia specializzata di fiducia.


Pandemie, DPCM, zona rossa. Non ci stai capendo più niente e vuoi capire come mandare avanti la tua pizzeria? Accedi alla nostra lezione per promuovere la tua pizzeria anche in tempi di Coronavirus. Clicca qui per averla subito.

Instagram & Instagram TV

Instagram è un social network che si presta benissimo alla condivisione e realizzazione, tramite gli appositi filtri, di foto davvero accattivanti da condividere ad un bacino di utenti sempre più in aumento.

Inoltre, grazie alla funzione stories hai nuovi modi originali di mostrare contenuti interessanti della tua azienda ai tuoi followers.

Potrebbe interessarti: inaugurazione ristorante

Ottimizzazione di base

Comincia con iscriverti su Instagram da questa pagina, assicurati di scegliere un nome utente semplice con cui i tuoi followers e clienti potranno trovarti facilmente, in genere si da il nome della tua attività.

Ottimizzare il profilo Instagram:

  • Logo: inserisci il logo della tua azienda come immagine profilo, se hai un nome lungo potrebbe essere necessario richiedere al tuo grafico di realizzare una versione “lite” da utilizzare per i social. In genere si utilizzano le prime lettere o un simbolo per identificare la tua attività.
  • Bio (descrizione): scrivi in breve chi sei e di cosa ti occupi, puoi inserire anche il tuo hashtag. Vuoi essere originale? Sfrutta la bio ad elenco, per farlo crea una lista puntata dalla tua app note, copia ed incolla il contenuto sulla tua bio Instagram. Qui un esempio.
  • Sito web: inserisci il tuo sito web per ottenere nuove visite e sfruttare il re-marketing (tracciamento dell’utente e creazione di ads mirate alla visualizzazione di annunci del tuo locale).
  • Avere un mood cioè un modo di scattare le foto omogeneo e che rifletta la tua identità aziendale attraverso le “thumbs” (anteprime foto del profilo). Ecco due esempi: link 1, link 2.

Ottieni subito 1 lezione gratuita su come promuovere la tua pizzeria senza investendo denaro. Compila un velocissimo sondaggio per capire i problemi della tua pizzeria e riceverai la tua lezione direttamente sulla tua casella mail. Clicca qui per averla subito.

Le foto

Come dicevamo prima, la qualità e lo stile delle foto su Instagram è fondamentale. Dimentichiamoci i punta e scatta classici (e banali) di Facebook, qui occorre un attimo di professionalità e spirito artistico.

Sfruttando gli smartphone di ultima generazione o anche tramite la stessa app di Instagram possiamo giocare con i filtri e dare dei tocchi originali alle nostre foto, ecco alcuni esempi di foto accattivanti:

Cerchiamo di cavalcare i trend del momento, il modo di mangiare e informarsi delle persone si è molto evoluto rispetto al passato. Coinvolgiamo tramite foto, video e hashtag anche il mondo dei vegani, del bio e l’utilizzo di materie prime fresche locali.

Ti potrebbe interessare: pubblicità per pizzeria

Instagram TV (IGTV)

La nuova piattaforma IGTV sta rivoluzionando la fruizione di video, sopratutto su smartphone. L’innovativo formato verticale full screen crea una situazione di totale immersione nel contenuto verso l’utente. Instagram TV è un luogo perfetto dove postare curiosità, tutorial, ricette, interviste e contenuti interessanti per i tuoi followers.

Esempi di contenuti interessanti per Instagram TV:

Consigliamo vivamente di scaricare l’app gratuita InShot (iOS Android) per realizzare splendide Instagram stories video.


Entra subito nel gruppo per proprietari di pizzeria, ti aspettano lezioni, strategie, guide e suggerimenti per aumentare al massimo profitti e clienti della tua pizzeria. Clicca qui per entrare subito subito.

Social calendar

Può capitare di essere a corto di idee o spunti per creare nuovi contenuti su Instagram o IGTV, ecco qui un calendario social da utilizzare come spunto per creare post in linea con le giornate più famose del web.

Newsletter e promozioni

Ogni anno le danno per “morte” ma le newsletter sono più vive che mai. Grazie anche a piattaforme come Mailchimp, potrai creare in modo gratuito e creativo delle fantastiche landing page (cioè una semplice pagina, detta landing page, dove descrivi un’offerta, un prodotto o una promozione) con cui far sottoscrivere ai tuoi clienti una newsletter (settimanale o mensile deciderai tu) in cambio di un coupon o del semplice avviso di promozioni dedicate.


Ottieni subito 3 super lezioni gratuite su come attirare clienti in una pizzeria. Registrati e riceverai 1 lezione al giorno per 3 giorni direttamente sulla tua casella mail. Clicca qui per averle subito.

Grazie all’acquisizione della mail potrai elaborare delle offerte esclusive, coupon sconto e notizie sulle tue attività da inviare ai tuoi clienti. Mailchimp è una piattaforma sicura, ottimizzata al GDPR e gratuita fino al raggiungimento di 2000 e-mail, perfetta per iniziare.

Un’alternativa estremamente più potente, ma a pagamento, è ActiveCampaign.

Tuttavia questa è soltanto la punta dell’iceberg riguardo alle newsletter. Dovete sapere che le possibilità offerte dalle comunicazioni via mail sono impressionanti. Innanzitutto dobbiamo capire una cosa, la mail varrà più dei lingotti d’oro, anzi questa è già una realtà e vi spieghiamo subito il perchè:

  • Per il 70% dei casi, la stessa mail che utilizzate per iscrivervi ad una newsletter, è la stessa che avete utilizzato durante la registrazione ad un social network (tipo Facebook o Instagram per intenderci). Questo significa che oltre ad acquisire un lead (potenziale cliente) su un canale che può essere una newsletter, lo state importando anche sui destinatari delle vostre campagne social (chiaramente ci sono delle procedure per finalizzare questa importanzioni). In poche parole al lancio della vostra promozione potete inviare al vostro potenziale cliente delle comunicazioni sia via mail che via annunci a pagamento su Facebook o Instagram.
  • Possedere i clienti e i potenziali clienti su più canali è un fattore fondamentale del vostro successo. Pensate solo alla rapidità con cui passiamo da un’app all’altra al giorno d’oggi. Viene stimato che in media nell’arco di pochi minuti passiamo da Facebook a Instagram, da Instagram a YouTube e da YouTube a TikTok. Possedere l’attenzione degli utenti su più canali è di vitale importanza per la nostra visibilità aziendale.
  • Molti associano le newsletter ad orrende comunicazioni di vendita, probabilmente se avrete letto altri articoli su questo blog vi renderete conto di come questa percezione non sia più vera da un paio d’anni. I nuovi mail software (programmi per inviare newsletter) sono molto sofisticati e contengono diversi template (dei modelli già pronti) di grande design grafico. Mettendo in sottointeso che il 99% delle comunicazioni che dovrete offrire ai vostri iscritti alla newsletter siano contenuti di qualità come articoli, video esclusivi, interviste o vostri punti di vista, dovrete dedicare solo l’1% delle newsletter alla vendita. Questo perchè ci sono abbastanza personaggi in giro che cercano di vendere di tutto, volete guastare la giornata alle persone anche voi? Ovviamente no!
  • Mail software come ActiveCampaign possono farvi compiere passi da gigante per la vostra pizzeria. Voi potreste chiedervi:”come?”. Ve lo spieghiamo subito. Dovete sapere che ActiveCampaign è un software molto potente e ricco di funzioni, capace di dialogare anche con altri software di raccolta dati. Un esempio è sicuramente Typeform, un applicativo che consente la raccolta di sondaggi. Unendo i due programmi si possono ottenere dati, click, visualizzazioni dei propri contenuti o prenotazioni per comprare delle pizze presso la vostra attività, vediamo come.

Dunque prima di vedere un caso pratico di come le newsletter possono far letteralmente prendere il volo alla vostra pizzeria, riepiloghiamone i vantaggi:

  1. Possedere le mail dei vostri clienti e potenziali clienti equivale ad una assicurazione sulla visibilità. Ottieni le mail = ottieni il cliente.
  2. Spesso le mail ottenute sono le stesse utilizzate dai clienti sui social network. Questo significa ottenere le mail = ottenere l’attenzione del cliente almeno una seconda volta.
  3. Creare contenuti originali ed esclusivi per la vostra lista contatti significa incuriosire il cliente, quindi, nuovamente avere l’attenzione del cliente.
  4. Unire un software di newsletter marketing con altri programmi pertinenti ti porterà un incredibile giovamento ed è proprio l’esempio che vedremo nel prossimo paragrafo.

Abbiamo accennato a Typeform, potremmo benissimo prendere anche Google Form che è gratuito non fa differenza. Dovete sapere che per una qualsiasi attività, a maggior ragione una pizzeria, è fondamentale raccogliere più dati possibili sui clienti.

Non vi vorrete mettere ad intervistare ogni cliente che passa da voi? Assolutamente no, viviamo in un mondo completamente automatizzato, ci sono algoritmi e applicativi che fanno questo per noi.

Quali potrebbero essere i dati che possono interessarvi sui vostri clienti e potenziali clienti? Vediamone alcuni:

  • Chiedere le loro pizze preferite.
  • Chiedere i loro ingredienti preferiti.
  • Chiedere cosa prendono oltre la pizza (patatine, antipasto, bevande, contorni vari ecc…).
  • Chiedere quali giorni della settimana sono liberi per uscire o non lavorano (che è diverso dal chiedere quale giorno della settimana vanno a mangiare la pizza). Chiedere anche le loro passioni (sport, cinema, film in tv ecc…).

Già soltanto partendo da questi 4 punti voi avete fatto bingo ed ecco perchè:

  • Se il 90% dei vostri clienti risponde che ama la pizza capricciosa ci spiegate perchè comprate ingredienti e materia prima per altre 10 pizze? Voi dovete concentrarvi su quel 80% del prodotto che vi porta incassi e non andare dietro a tutta la tipologia di clienti che vi si presenta davanti. “Si ma cosi perdo clientela”, qualcuno potrebbe dire. Questa è la classica mentalità di chi non vede aldilà del proprio giardino, se vi concentrasse nell’offrire a clienti che già comprano da voi delle offerte pertinenti in relazione alle pizze e promozioni che vendete di più, voi non avrete neanche lontanamente bisogno del cliente che vi ordina una pizza Mare e monti. Meglio offrire qualcosa a pochi (ma buoni e ricorrenti) clienti che aprirsi a tutti.
  • Sapere gli ingredienti preferiti dei clienti vi porterà a creare delle pizze ad hoc e non avere delle pizze:”come le hanno le altre pizzerie perchè si è sempre fatto così”. A Napoli ci sono pizzerie che fanno solo ed esclusivamente pizze margherite. Avete capito? Pizzerie che fanno solo ed esclusivamente pizze margherite. I proprietari non sono scemi, avranno capito che la loro clientela vuole una buona pizza, pomodoro e mozzarella. Stop. Ma non è finita qui, perchè se Mario (il vostro cliente abituale) vi fa sapere che ama i funghi e la salsiccia potete creare un’offerta personalizzata di pizza a bordo ripieno solo per lui e inviargliela 2 volte al mese (chiamasi e-mail programmate, si creano in 2 secondi con ActiveCampaign). Dove sta il bello? Dato che sapete che lui amerà questo tipo di pizza dato che ci sono i suoi ingredienti preferiti, potete anche offrirla ad un prezzo inferiore ma giocando di up-sell e cross-sell ovvero tentare di aggiungere bevande, antipasti, contorni o altri prodotti al suo “carrello” prima di andare in “cassa”. Lui avrà la sensazione di aver risparmiato e voi avrete un incasso maggiore ed un cliente più felice.
  • Cosa c’è oltre la pizza? Sappiamo benissimo come la pizza sia un alimento che si accosta bene a birre artigianali o vino. Avete mai fatto una ricerca sugli abbinamenti migliori? Li avete proposti ai vostri clienti? Ne avete tracciato i risultati? Se scoprite tramite un sondaggio che il 56% della vostra clientela ama mangiare una pizza ai 4 formaggi con un vino rosso della cantina di Mezzocorona, perchè non avete lanciato una promozione su Instagram o direttamente tramite newsletter per riconvertire ancora questi clienti? Un cliente che acquista da voi è per 4 volte più propenso a tornare da voi sopratutto se “motivato” con le giuste leve psicologiche.
  • Sabato e domenica sono andati benissimo e il mercoledì sera siete a giocare a scopone con il vostro pizzaiolo perchè non ci sono clienti? Bene è ora mettersi a lavoro. Innanzitutto occorre sapere qualcosina in più sulla vita dei nostri clienti, ecco perchè abbiamo inserito il fattore del tempo libero (gli hobby) e i giorni in cui non lavora. Possiamo sfruttare queste situazioni con delle comunicazioni via mail tipo:”Hey dopo la partita di calcetto del mercoledì ti va un trancio di pizza marinara con impasto ai 5 cereali leggero e digeribile? Solo per oggi lo avrai a un prezzo inferiore ovvero 2€ invece che 2.50€ se prendi anche una bevanda a scelta”. Ma perchè proprio il calcetto? Proprio per il fatto che precedentemente abbiamo fatto un sondaggio ed è venuto fuori che 7 clienti il mercoledì sera andavano alla partita di calcetto, secondo voi dopo non saranno stanchi e avranno fame? Bene intercettiamo un loro desiderio (la fame), combiniamolo alla loro pizza preferita (la marinara) e diciamo che ad un prezzo ribassato (opportunità) potranno prendere un trancio di pizza ad alta digeribilità (vantaggio dato che hanno appena giocato a calcio e non vogliono appesantirsi). Boom se anche il 32% dovesse rispondere o prenotare un trancio di pizza avete fatto un incasso che probabilmente non avreste mai fatto prima.

Ma come ottenere la mail del cliente per ottenere tutte queste informazioni? Banalmente offrendo un codice sconto per una nostra pizza e dicendo al cliente che se vuole lo sconto deve prima fare il sondaggio (questo non deve essere tassativo, potete chiederlo anche dopo è uno dei vari metodi che potete applicare).

Ma non finisce qui, all’interno della vostra pizzeria dovete anche:

  • Capire quali sono quotidianamente, settimanalmente, mensilmente le pizze più vendute, le bevande pià acquistate e le promozioni più richieste.
  • Pizzeria classica o d’asporto? Nel caso di una pizzeria classica è fondamentale capire la spesa media per coperto. Quante persone mediamente si siedono ad un tavolo? Qual è la loro spesa media? Sono molto giovani o adulti?
  • In quali giorni della settimana fate più incassi? Quali sono quelli invece dove ne fate meno?

Ma perchè è fondamentale capire queste cose? Ancora una volta per offrire al cliente pizze e promozioni pertinenti ai loro gusti e bisogni.

Conclusioni

La pubblicità per pizzeria ha subito numerosi cambiamenti nel tempo, sopratutto grazie alle nuove tecniche di marketing come foto, video e le già accennate Instagram stories e Instagram TV. Ogni pizzeria dovrebbe occuparsi di realizzare un’immagine coordinata che ne caratterizzi i valori, la qualità del prodotto e il tono di voce (tone of voice) che si vuole trasmettere ai clienti.

Suggerimenti per la pubblicità per pizzeria? Scrivici nei commenti!

ps: vuoi entrare nella miglior community di esperti sul marketing per pizzerie? Iscriviti nel gruppo Facebook di mrktgram: Marketing per pizzerie, puoi farlo semplicemente cliccando qui.

Ti aspettano lezioni, guide e approfondimenti per promuovere la tua pizzeria nel migliore dei modi! 😉

mrktgram sui social:

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook per trovare approfondimenti e focus esclusivi, clicca qui.

Seguici sul nostro profilo Instagram, ogni giorno consigli e suggerimenti per promuovere ristoranti, pizzerie e fast-food, clicca qui.


mrktgram il tuo social media manager

Grazie all’abbonamento a mrktgram un professionista del marketing prenderà visione della tua attività e ti seguirà passo dopo passo verso il successo. Nell’abbonamento è incluso:

  • Un social media manager a tua disposizione che ti aiuterà nella creazione del piano editoriale, realizzazione di post, stories e advertising a pagamento con relativi funnel di vendita per attirare nuovi clienti ed aumentare gli incassi della tua attività.
  • Abstract mensili, ovverto articoli tratti da veri libri sul food marketing. Una vera e propria libreria dedicata.
  • Approfondimenti, focus e tutorial sul food marketing esclusivi.

Acquista subito il tuo abbonamento